TESTIMONIANZE: INTERVISTA ALL’OSPITE SILVANO DI MODIGLIANA

Ti ricordi da quanto tempo sei qui in casa protetta? Quanti anni hai?

No, non ricordo da quanto sono qui…ho 71 anni!

Come ti trovi in generale? Hai qualche operatore che preferisci e perché?

Mi trovo bene con tutti gli operatori, tranne che con una! Sono tutti rispettosi e carini, mi sento coccolato!

Ti piacerebbe fare qualche richiesta alla coordinatrice per stare meglio?

No no, sono soddisfatto così!

Come passi la tua giornata?

Faccio sempre i miei giretti, esco con un’accompagnatrice. Mi alzo, prendo il caffè, fumo una sigaretta, poi faccio colazione. Ritorno al secondo piano, guardo la TV e ascolto gli altri cosa dicono.

Prima che lavoro facevi e dove abitavi? Come passavi il tuo tempo? Avevi hobbies? Quali erano?

Mi emoziona molto ricordare queste cose… Ho lavorato come muratore, come trattorista e in fabbrica da Alpi prima di andare in pensione. Ho lavorato per 42 anni! Dopo il lavoro e quando potevo andavo al bar con gli amici!

Ti senti a tuo agio con gli altri ospiti? Con chi e perché?

Con gli ospiti, anche se non con tutti, mi sento a mio agio. Con il Signor D. non mi sento a mio agio perché disprezza sempre tutto e tutti… Poi c’è il Signor O. che si lamenta sempre! Con il resto delle persone invece mi trovo molto bene!

C’è qualcuno in paese o qualche amico anche da fuori che vorresti rincontrare o sentire ogni tanto?

Son contento perché mio fratello e mia sorella mi vengono a trovare… C’è un mio amico di Lutirano che si chiama “Felice Giovanni” che mi piacerebbe rivedere!

Qual è il momento più piacevole della giornata? E quello meno piacevole? Perché?

Il momento più piacevole è alla mattina, quando mi alzo… Una volta nella carrozzina mi sento libero di andare dove voglio! Il momento meno piacevole non c’è!

Quali sono le cose e le persone importanti, in questo momento della tua vita?

Le persone più importanti sono i miei familiari…nonostante io sia qui mi fanno sentire amato! (In questo momento il Sigor Silvano si commuove).

Hai dei suggerimenti per cambiare un qualsiasi aspetto della quotidianità? Riesci a trovare i tuoi spazi? E cosa fai, se si può sapere, in quei momenti?

La quotidianità mi va bene così! Io qui sto bene e non cambierei niente! I miei spazi li trovo quando faccio le mie cose…quando fumo la mia sigaretta e inizio a pensare alla mia vita passata! (Anche in questo momento della conversazione il Signor Silvano si commuove).

Ti piace come sono organizzate le cose qui in casa protetta? Le attività che l’animatrice vi fa fare? Il cibo?

Le attività sono belle, l’animatrice è brava ma io non partecipo…sono sempre stato così! Qui ti lasciano scegliere se partecipare o no, non ti obbligano se non vuoi…e questa è una bella cosa! Io preferisco ascoltare le persone e sentire cos’hanno da dire! Il cibo è buono!

Concludendo…cosa vuoi dire come ultima cosa del tuo racconto?

Nonostante io sia fatto così affronto tutti i giorni la vita! Prendiamola con allegria!